Content marketing sociale: l’esempio di Samsung e Acquavitasnella

Siamo nell’era della sensibilizzazione e anche i brand più famosi sono scesi in campo. Tutti sappiamo che la pubblicità è uno dei migliori veicoli per portare le persone a riflettere su problematiche sociali e da un po’ di tempo a questa parte le aziende italiane hanno scoperto l’uso del content marketing, ovvero l’arte di parlare attraverso contenuti di qualità. Negli anni precedenti i brand cercavano di vendere i propri prodotti attraverso tecniche di push marketing, spingendo con forza quest’ultimi nella direzione dei consumatori. La parola d’ordine era vendere!

Oggi le cose sono drasticamente cambiate. Il marketing moderno è rivolto all’ascolto dei bisogni dei consumatori e a tecniche pubblicitarie “amichevoli”. Siamo nell’era del pull marketing

samsung-logo-png

Un esempio è  la campagna pubblicitaria “The Most Emotional Surprise of the Year” di Samsung, ideata con la collaborazione dell’agenzia Leo Burnett, e il messaggio è davvero emozionate. Questa bella iniziativa a sostegno dei non udenti è stata pensata per lanciare il servizio di assistenza di Samsung per persone con problemi di udito. I testimonial non erano le solite modelle o personaggi di spicco dello spettacolo ma un ragazzo sordo di nome Muharrem e il suo intero quartiere. Per un mese i suoi vicini di casa hanno imparato segretamente il linguaggio dei segni e il ragazzo un giorno, di colpo, si è ritrovato in un mondo in cui le persone potevano comunicare con lui. Il messaggio è chiaro: scendere in strada e cambiare davvero la vita delle persone comuni.

vitasnella-logoUn altra campagna pubblicitaria è “The Perfect Woman” di Acqua Vitasnella. Lo spot è chiaramente rivolto alle problematiche legate all’anoressia, al messaggio sbagliato che in questi anni ci ha accompagnato per cui essere belle significa essere magre o rifatte o uguali a qualche stereotipo femminile ritoccato con il Photoshop. Acqua Vitasnella lancia l’hashtag #MeStessaAlMeglio e un video esperimento in cui una comune ragazza annulla la sua personalità per sottoporsi al giudizio di otto sconosciuti che attraverso l’uso di un sistema di video mapping possono modificare su un tablet, in tempo reale, il corpo della povera donna. Il risultato è ovviamente un corpo irriconoscibile e l’annullamento di una persona così come la conosciamo. “Tutti sembrano voler dire alle donne come dovrebbero essere. Ma cosa succederebbe se le donne li ascoltassero davvero? “

È ovvio che si tratta sempre di pubblicità e che l’obbiettivo finale di ogni agenzia pubblicitaria è quello di vendere il prodotto ma a differenza di prima i contenuti dei messaggi pubblicitari risultano più veritieri e parlano al cuore di chi li ascolta cambiando anche la società contemporanea.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...