La promozione delle vendite

La promozione delle vendite consiste nell’insieme di tutte le attività dirette a incrementare le vendite nel breve periodo. 

Si tratta di una serie di tecniche o incentivi che l’azienda può porre verso:

  • consumatori finali
  • degli intermediari incaricati della distribuzione
  • della forza di vendita

Le attività promozionali rivolte verso i consumatori possono essere di varia natura, ma comunque finalizzate a stimolarne le motivazioni d’acquisto, facendo conoscere e sperimentare il prodotto a un vasto numero di clienti e sopratutto di indurli a ripetere gli atti di acquisto del prodotto.

Gli incentivi all’acquisto rivolto ai consumatori possono scaturire anche da accorgimenti concepiti all’interno dei locali di vendita, come:

  • dimostrazione del funzionamento del prodotto o l’offerta di assaggi (per gli alimentari)
  • l’affissione di locandine o manifesti
  • distribuzione di materiale propagandistico 
  • l’allestimento di scaffali che espongono la merce in modo da attirare l’attenzione del pubblicopromozione

Un ulteriore strumento promozionale che risulta efficace per la clientela sono le agevolazioni di pagamento, che consistono in rateizzazione del prezzo, dilazione di pagamento con applicazione di un tasso d’interesse ridotto o addirittura senza interessi, ecc.. 

La domanda dei beni di largo consumo può essere stimolato mediante incentivi che il produttore rivolge agli intermediari incaricati della distribuzione.

Le aziende di produzione, per coinvolgere in tal senso gli addetti alla distribuzione, concedono premi e sconti.

Il proseguimento di tali obbiettivi si realizza anche grazie alle convention (manifestazioni in località rinomate dove l’azienda produttrice invita i più grandi rivenditori) e alle fiere (esposizioni periodiche, organizzate in grandi città dove partecipano i rivenditori e gli addetti al settore).