L’evoluzione della pubblicità

Prima di Internet: il marketing dell’interruzione

stampa+volantinaggioPrima dell’avvento di Internet la pubblicità aveva una struttura di tipo “Verticale” in cui l’azienda promuoveva i propri prodotti con metodi tradizionali e il potenziale cliente subiva passivamente il messaggio pubblicitario senza possibilità di rispondere. La pubblicità era basata sul “Marketing dell’interruzione”, sul principio cioè di interrompere la normale trasmissione di un programma televisivo o radiofonico, o anche una semplice passeggiata, con la somministrazione di un messaggio pubblicitario video, audio o cartaceo. Questo metodo, con l’avvento delle nuove tecnologie, è ormai superato.

Internet, Google e il “Marketing dell’Interazione”

social-marketing-e-gestione-social-network

La rete ha cambiato tutto, adesso grazie ai social network possiamo direttamente parlare con le grandi aziende ponendo critiche o complimenti, e i nostri acquisti sono sempre più influenzati da pareri di altri utenti, blogger o forum. In particolare Google, con Adwords e il suo motore di ricerca, ha cambiato completamente le regole della pubblicità, infatti il web marketing punta a far trovare il tuo prodotto “al posto giusto e nel momento giusto”. Quando vuoi fare un acquisto in rete digiti le parole chiave legate al tuo prodotto a quel punto Google ti presenterà un elenco di siti che vendono quel prodotto, e una serie di annunci a pagamento di aziende che hanno deciso di far apparire il proprio prodotto, sulla tua pagina, nel momento in cui lo stai cercando.

 google-adwords

Google e il SEO: se non sei in prima pagina, allora non esisti

marketing-830x480

Alla base di qualsiasi business online c’è il posizionamento sui motori di ricerca, in altre parole, il SEO (search engineering optimization). La prima regola è posizionare il proprio sito tra i primi risultati nei motori di ricerca secondo le parole chiave scelte per il proprio business su internet.  Un’ottimizzazione SEO è un lavoro molto complesso e può avere costi elevati.

Blog e Content Marketing: un nuovo modo di fare pubblicità

Content-Marketing-il-modo-migliore-di-fare-pubblicità

Il content marketing è una particolare tecnica di web marketing molto utilizzata all’estero con delle enormi potenzialità. In poche parole consiste nel creare contenuti utili per la propria community, e si sviluppa attraverso l’utilizzo di un Blog. I vantaggi di questa tecnica sono innumerevoli. Per prima cosa i costi sono molto ridotti in quanto tecnicamente bisogna solamente realizzare contenuti seguendo le regole SEO e condividerli sui social network. 

Fare pubblicità con i social network e Facebook Ads

download.jpg

I social network sono uno strumento fondamentale per il web marketing perché permettono all’azienda di ricercare il proprio target in maniera molto efficace, e permettono agli utenti di poter interagire direttamente con un brand, condividendo le proprie impressioni sui beni o servizi acquistati, sia positivi che negativi. Per esempio: Facebook Ads, il sistema di annunci sponsorizzati offerto dal più grande social network del mondo. Facebook conta in Italia circa 25 milioni di iscritti e offre strumenti per la ricerca del proprio target molto accurati: età, lingua, località e interessi, etc… In questo modo posso essere sicuro che i miei post verranno condivisi solo con persone che potenzialmente sono interessate al mio lavoro. Anche se Facebook è pieno di utenti “Fake”, e molti iscritti non personalizzano il proprio account con tutte le informazioni che li riguardano. Limitarsi a condividere i propri prodotti su Facebook può non essere sufficiente, la cosa migliore è utilizzare il social network per far conoscere l’azienda e condividere contenuti utili per i potenziali acquirenti.