H&M

Com’è nato

Hennes & Mauritz AB, comunemente conosciuta come H&M, è un’azienda di abbigliamento svedese. Di proprietà di H&M sono inoltre i marchi Cheap Monday, COS, Monki, Weekday e & Other Stories.

Fu fondata a Västerås, Svezia nel 1947 da Erling Persson con il nome di Hennes (“per lei” in svedese), dal momento che vendeva solo abiti femminili.

Nel 1952 apre il suo primo storico store a Stoccolma, Svezia.

Nel 1968 Persson acquisì a Stoccolma il negozio di attrezzatura e abbigliamento per la pesca da uomo Mauritz Widforss, facendo espandere il giro di affari dell’azienda anche in questo campo. Rinominata Hennes & Mauritz, e poi abbreviata in H&M, l’azienda nel corso degli anni cinquanta e anni sessanta cominciò ad espandersi in tutti gli altri paesi scandinavi.

L’idea commerciale

Moda e qualità al miglior prezzo in maniera sostenibile. Per H&M, la qualità è un aspetto essenziale in ogni momento, dall’idea iniziale al prodotto finale. Il loro obiettivo è superare sempre le aspettative dei clienti.

Espansione globale

La loro crescita è caratterizzata da qualità, sostenibilità e un’elevata redditività. H&M offre un vasto assortimento di moda per tutti ed è in costante espansione attraverso l’apertura di nuovi punti vendita in tutto il mondo e on line. Il Gruppo dispone di un ampio margine di espansione nei mercati esistenti e in nuovi paesi.

Nel 2003 è stato aperto il primo negozio in Italia in corso Vittorio Emanuele a Milano e al 2014 c’erano circa 130 negozi in tutta Italia, 3500 punti vendita in 55 paesi e 130.000 dipendenti.