Permessi necessari per vendere online

Ma cosa bisogna fare per aprire un negozio on line in Italia?

Per rispondere bene a questa domanda dobbiamo chiarire un fattore fondamentale che spesso abbiamo notato essere poco conosciuto dai nostri clienti e cioè che per la legge Italiana non è tanto importante se un determinato prodotto o servizio è venduto in negozio, su una bancarella oppure su un sito internet e i permessi che ci vogliono sia che la vendita la facciate di presenza che on line sono sempre gli stessi con un piccolo accorgimento per quanto riguarda l’ ecommerce.

Prima di tutto ti viene richiesta una partita iva a prescindere che tu venda on line o off line, che dovrà essere attinente al tuo tipo di attività e l’eventuale iscrizione alla camera di commercio per tutte le partite iva che necessitano anche di questo.

Per aprire un negozio online dedicato alla vendita dei propri prodotti o servizi, da marzo del 2011 non è più necessario presentare la documentazione cartacea presso l’ufficio commercio del comune di residenza dell’attività commerciale.

La consegna della modulistica cartacea al comune per la presentazione delle richieste di inizio di attività commerciale è stata sostituita da una comoda, ma non semplice, comunicazione telematica delle pratiche SUAP, acronimo di “Sportello unico per le attività produttive” tramite le camere di commercio.

Per procedere con la comunicazione SUAP occorre predisporre una SCIA, acronimo di “Segnalazione certificata di inizio attività” da eseguire obbligatoriamente per iniziare un’attività commerciale (quindi anche online) o per subentrare ad un altro esercente.fatturato-e-commerce-italia