AGRICOLTURA E MARKETING. Un’idea per il futuro, coltivare sui palazzi

Una ricerca diffusa dal governo inglese sulle professioni con potenziali sviluppi nei prossimi vent’anni indica nuove idee all’agricoltore, ai tecnici e ai commercianti del settore. Fra le professioni innovative, anche l’attività definita come quella dell’agricoltore verticale, praticamente un contadino che, anziché coltivare la terra, si dedica alle colture su palazzi o grattacieli. Si tratterebbe di qualcosa di molto diverso dal lavoro del tradizionale giardiniere, già oggi incaricato di provvedere all’arredo verde di aree condominiali, terrazze e balconi.

Le proposte di agricoltura comunitaria urbana possono avere sviluppi interessanti, come quello di coinvolgere nella loro realizzazione agricoltori e rivenditori di prodotti, professionisti che affiancheranno gli abitanti delle città nel concretizzare i loro programmi. Gli amanti del verde e i nuovi coltivatori avranno necessità di una serie di servizi, per la progettazione, l’installazione, la manutenzione del proprio orto urbano richiedendo informazioni tecniche e prodotti. Ci sarà necessità, quindi, di insegnare ai cittadini non solo il giardinaggio, ma soprattutto l’orticoltura e ogni genere di coltivazione, preferibilmente commestibile, adatta al clima, attraverso diverse attività e fornendo i prodotti e il materiale necessario.

image